mercoledì 24 aprile 2013

♥ Primavera e pensieri sparsi. ♥


Avevo voglia di scrivere qualcosa. Improvvisamente mi sono ricordata di avere un blog, che stavo praticamente ignorando da un tempo lunghissimo. Allora ho pensato: scrivo qui quello che mi passa per la testa, senza pensarci troppo! Probabilmente voi non avrete mai lo sbatty di leggere questo post, ma almeno il mio povero blog, che è così carino, non si sente troppo abbandonato ed io intanto mi sfogo.
Detto ciò, farei qualche riflessione.
Prima di tutto vorrei dire che sono molto contenta perché finalmente anche le mie amiche hanno dato gli ultimi esami del primo semestre, e quindi ora siamo tutte in vacanza per una luuunghissima settimana in cui non avremo lezione. Abbiamo festeggiato oggi con un fantastico aperitivo e tantissime risate; che poi si sa che le amiche sono fondamentali, ma se poi si tratta delle MIE AMICHE (♥), non c'è proprio nulla da dire, perché sono le più meravigliose che si possano desiderare. Comunque sono tutte fidanzate, mi spiace per voi uomini all'ascolto.
Io invece attualmente sono single e credo di esserne anche piuttosto felice, poiché non reputo quasi nessun esemplare di sesso maschile degno di starmi accanto e sto molto bene così. Ma poi ragazze, parliamoci chiaro...A che ci serve un uomo?! Se una è bella, indipendente, simpatica, intelligente, MAGRA e ben vestita, tanto vale che si goda la vita e che non la passi con i capelli sporchi, a mangiarsi le unghie e a dividersi le doppie punte mentre fissa l'ultimo accesso su Wozzap di uno stronzo a caso ascoltando Lana Del Rey in sottofondo. I fidanzati causano solo problemi inutili: ci fanno diventare stronze, antipatiche e ci fanno ingrassare. Io credo che invece sia molto più utile e gratificante concentrarsi su cose ben più importanti, come lo shopping, le amiche, i capelli, gli smalti, le serie tv, i flirt poco impegnativi, lo stalking e gli aperitivi. O no?! 

Intanto è già primavera inoltrata. Le giornate torride, che fanno schifo perché non si sa mai che cazzo mettersi visto che l'armadio è ancora composto di maglioni, finte pellicce e parigine di lana (anche perché fare il cambio di stagione nell'armadio è un lavoro infernale e si rimanda sempre), si alternano a giornate di pioggia, che comportano fango ed altre cose scomode e che quindi fanno schifo allo stesso modo. L'odio nei confronti di qualsiasi cosa aumenta sempre in primavera. I ragazzi sudano e le persone puzzano, gli squilibri ormonali rendono tutti ancora più fastidiosi e gli esemplari di sesso maschile che non ci piacciono si accollano sempre più. Gli uccellini cinguettano continuamente ricordando la loro presenza nel mondo (che schifo, che orrore, che voglia di eliminarli tutti), si ha una fame assolutamente fuori dal comune, in casa fa troppo freddo e fuori fa troppo caldo (e alla sera poi è il contrario), compaiono improvvisamente cimici-farfalle-scarafaggi ed altre bestie orribili ecc ecc. 
La primavera personalmente, mi fa solo incazzare. Inoltre tra poco ci si ritroverà ad inorridire davanti alla propria immagine in costume da bagno, pallida e (quasi sicuramente) insoddisfacente riflessa nello specchio del bagno (che secondo me ingrassa sempre un po') ed allora sarà il momento di maledire tutte le gallette con la Nutella, le patatine fritte, i quattrosaltiinpadella, e tutte le altre cose che, peccando moltissimo, abbiamo mangiato durante la stagione passata. Senso di colpa. In quel momento però, non ci si potrà nemmeno consolare mangiando tutto ciò che si troverà sul proprio cammino. Il senso di colpa supererà ogni cosa. In quei momenti ci si vorrà soltanto tagliar via una parte di coscia/culo/pancia. E invece no, ciò che si fa è sempre andare a correre, facendo LA FATICA. Ci terrei a ricordarvi quindi per il bene comune, che la felicità che da il cibo non è vera felicità, non dobbiamo cascarci! Dobbiamo essere invece forti e fedeli ai nostri pranzi a base di gallette + bresaola e alle nostre tristissime insalatine. Tutti questi sforzi saranno ripagati e la felicità vera arriverà, quando guardandoti allo specchio penserai che sei la più figa del mondo, o comunque che puoi dormire sonni tranquilli perché tanto sei magra (o almeno più magra della ragazza che frequenta ora il tuo ex, che questo è fondamentale, anche se è ovviamente già molto più brutta di te).

Vorrei infine che ci fermassimo tutte un attimo a riflettere, perché anche quest'anno sta accadendo qualcosa di molto grave. Un paio di giorni fa, durante un giro di shopping, io ed una mia amica abbiamo riscontrato con grande disapprovazione, in praticamente tutti i negozi, un'orripilante esplosione di colori accecanti e fastidiosi: lilla, arancione, verde pisello, turchese, fucsia, giallo ecc. MA SIETE IMPAZZITI? MA NOI VOGLIAMO IL NERO, IL BIANCO, IL ROSA CIPRIA, IL GRIGIO, IL BLU SCURO, IL PANNA, IL VERDE MILITARE. MA OH. Carissimi negozi (soprattutto tu, Zara, che io in te ci credo) io ve lo chiedo col il cuore in mano, vediamo di non esagerare con tutti questi colori che mi destabilizzate e che poi magari rischio anche di farmeli piacere e non sono affatto d'accordo! Intanto credo che mi toccherà fare davvero il cambio di stagione nelle mie sei (SEI) ante di armadio, con almeno la speranza di ritrovare vestiti bellissimi che non ricordavo di avere (di solito succede ed è l'unica consolazione di questa tragica e faticosa operazione).

Se siete arrivate fin qui ed avete letto tutte le mie chiacchiere, vi ringrazio molto per l'attenzione (immeritatissima) e vi abbraccio forte. ♥ 

A. ♥


♥  TWITTER  ♥  INSTAGRAM  ♥  FACEBOOK  ♥